vai alla home page di ZONAcontemporanea.it
  il libro   l'autore   eventi/recensioni
Spinalonga, di Vincenzo Frungillo

SPINALONGA
Una drammaturgia sulla corruzione
dramma di Vincenzo Frungillo
con tavole di Davide Racca
ZONA Contemporanea 2016
pp. 104 - EURO 12
ISBN 978 88 6438 609 6

assaggia il libro, sfoglia il trailer

Epaminonda: Che mani fredde! Hai paura? Perché hai tanta paura? Io sono qui con te. Farò di tutto per farti stare bene. Poi ci si abitua. Da giovane ero bello. Non mi credi? Strano destino il nostro, siamo così lontani da tutto, ma molto più vicini alle creature, sappiamo come un organismo si possa ammalare, come il respiro possa diventare un rantolo, come le dita possano diventare tizzoni spenti, moncherini che afferrano niente, come un cuore possa diventare arido prima di smettere di battere, e come tutto questo sia a suo modo naturale. Per questo facciamo paura.

La barca per Spinalonga salpa dal porticciolo di Plaka, un piccolo paesino di pescatori sorto in un’insenatura dell’isola di Creta. Dopo una breve navigazione, raggiungiamo il promontorio di terra disteso sul mare. Una salita mi porta all’ingresso della roccaforte in pietra. Sono molti i turisti che salgono le stradine della fortezza, visitano il paesino di roccia che ospitava i malati, sbirciano nella vecchia farmacia. Ci sono foto in bianco e nero che immortalano i medici, gli infermieri, i pazienti, i preti ortodossi; è possibile leggere le loro vicende, ripercorrerne la vita. Quella più significativa è la vicenda di Epaminonda, uno dei pazienti dell’isola; era cieco, aveva il corpo segnato dalle infiammazioni, le dita erano ridotte a moncherini, vestiva con abiti scuri e portava occhiali da sole per coprire le pupille vuote, sapeva cantare con voce da basso tenore, il suo canto intratteneva tutti durante le cerimonie.

assaggia il libro, sfoglia il trailer
cerca la libreria più vicina a casa tua
acquista il libro online su IBS
per ricevere il libro a casa tua
contatta l'ufficio stampa
Vincenzo Frungillo

Vincenzo Frungillo

È nato a Napoli nel 1973. In versi ha pubblicato Fanciulli sulla via maestra (Palomar, 2002), Ogni cinque bracciate. Poema in cinque canti (Le Lettere, 2009, finalista premio Antonio Delfini), Meccanica pesante (Marcos y Marcos, 2012, XI Quaderno di Poesia Italiana Contemporanea), Il cane di Pavlov (edizioni d’If, 2013, premio Russo-Mazzacurati di Napoli), La disarmata (AA.VV., Cfr edizioni, 2015), Le pause della serie evolutiva (Oèdipus edizioni, 2016).


La recensione di Laura Di Corcia
per Cultweek >>>



zona / contemporanea catalogo generale acquisti librerie distribuzione contatti
pubblica con noi fa il tuo libro servizi autori per i lettori magaZona newsletter

Editrice ZONA di Piero Cademartori e Silvia Tessitore snc
Corso Buenos Aires 144/4 - 16033 Lavagna (Genova)      
telefono 338.7676020
- email info@editricezona.it
web site www.editricezona.it - www.zonacontemporanea.it